Marco Fassone, amministratore delegato del Milan, parla a Rai Sport, tornando nuovamente sul caso Donnarumma: "Raiola ha segnalato ieri che forse il giocatore ha ricevuto delle minacce. Io non posso che condannare in maniera ferma e dire che, se questo è ciò che è accaduto, sono pronto a garantire in ogni senso la solidarietà, e se dovesse servire la protezione del Milan nei confronti di un giocatore cui noi vogliamo bene. Le cose su Mirabelli mi lasciano veramente perplesso: se questo era un tentativo di creare in qualche modo un solco o una crepa all'interno della società, è un tentativo da rimandare al mittente".