Un'altra occasione dal 1' minuto e un'altra chance sprecata per confermarsi il giocatore decisivo che tutti si aspettano. La Lazio si ferma sullo 0-0 contro il Cagliari e fra i bocciati della gara c'è anche Keita Baldè Diao. L'esterno senegalese continua il trend che lo vede decisivo soltanto quando entra dalla panchina a cui si aggiunge anche una situazione contrattuale che lo porterà all'addio al termine della stagione.

I CONTATTI CON IL MILAN - Keita è ancora sotto contratto con la Lazio fino al 30 giugno 2018, ma fin dalla scorsa estate ha più volte ribadito non solo di non voler rinnovare il proprio contratto, ma di non voler neanche ascoltare eventuali proposte dal presidente Lotito. In questo vuoto si è inserito il Milan i cui primi contatti con Keita risalgono già allo scorso novembre.

NON E' LA PRIORITA' - Contatti portati avanti da colui che potrebbe diventare il nuovo ds del Milan in caso di closing, Massimiliano Mirabelli il cui rapporto con l'agente di Keita, Roberto Calenda, risale ai tempi dell'Inter e dell'affare Juan Jesus. Le difficoltà che sta trovando Sino Europe Sports e un mercato estivo che si prospetterà in ogni caso difficoltoso, tuttavia, stanno facendo scivolare il nome di Keita nella lista delle priorità dle Milan in vista della prossima stagione. Montella ha infatti ha chiesto a gran voce di trattenere a Milano Gerard Deulofeu perchè lo ritiene fondamentale per il suo stile di gioco. Il riscatto dell'esterno spagnolo dall'Everton è oggi la vera e unica priorità del Milan.