Un'espulsione sancita dal var, una gomitata che porterà a una squalifica annunciata e che ora rischia di fargli saltare la sfida contro la "sua" Juventus. La domenica di Leonardo Bonucci è di quelle da dimenticare, l'ennesima di questa stagione verrebbe da dire in cui, fra sfottò e accuse ricevute prima dai suoi vecchi tifosi e ora anche da quelli rossoneri, il difensore italiano non sta riuscendo ad incidere.

LEADER IN DIFFICOLTA ' - Il Milan ha ottenuto soltanto una vittoria nelle ultime 6 gare (in Europa League in extremis contro il Rijeka) e ha perso punti importanti in campionato contro Roma, Inter nel derby e soprattutto le due genovesi. Con il Genoa è arrivato un pareggio, ma colui che doveva essere il leader tecnico e carismatico della nuova proprietà ha lasciato i suoi in 10 a metà del primo tempo. Un leader in difficoltà, complice una fascia da capitano che, ora, rischia di penalizzarlo ulteriormente.

L'HA RIPROPOSTA A MONTOLIVO - Secondo quanto riportato da Repubblica e la Gazzetta dello Sport, tuttavia, proprio quella fascia Bonucci aveva provato a rimetterla in discussione poco dopo la sconfitta contro la Sampdoria. "Se sono io il problema la fascia è qui" avrebbe detto all'interno dello spogliatoio che, però lo ha confermato come capitano. Bonucci ha anche provato a proporre invano proprio a Riccardo Montolivo, l'ex capitano deposto ad inzio annata, di riprendersi la fascia ricevendo però risposta negativa. Oneri e onori, che per ora mancano, come mancherà Bonucci nelle prossime due gare.