Quarta vittoria in campionato per il Milan, la terza su tre gare disputate a San Siro. Il 2-0 alla Spal proietta i rossoneri al quarto posto solitario in classifica, per una partenza così positiva si deve tornare indietro fino alla stagione 2003/2004. Le firme su questo successo arrivano proprio dai due nuovi acquisti che più stanno incidendo, Franck Kessie e Ricardo Rodriguez. 

OROLOGIO SVIZZERO - Nato a Zurigo da padre spagnolo e mamma cilena, Rodriguez nel nuovo modulo è diventato un'arma in più per Montella. Molto più libero dal punto di vista difensivo, suo punto debole, l'ex Wolfsbrug si sta facendo apprezzare per la puntualità con cui arriva al cross. Le azioni più pericolose del Milan, sia contro l'Udinese che contro la Spal, sono arrivate dalla catena di sinistra. Nell'attuale Serie A solo la Juventus può contare su un esterno difensivo in grado di dare un surplus di assist e gol, come Alex Sandro.

ACQUISTO AZZECCATO - Vincenzo Montella si gode quello che sta diventando, a tutti gli effetti, un fattore, un punto di forza.  Dal dischetto è quasi infallibile, per fare il salto di qualità definitivo deve migliorare l'applicazione in fase difensiva. E pensare che era stato vicinissimo all'Inter, prima del clamoroso dietrofront di inizio giugno quando sembrava ormai tutto fatto per il trasferimento in nerazzurro.  C'era anche chi aveva qualche perplessità per l'ultima stagione in chiaroscuro al Wolfsburg, dubbi dissipati in questa prima parte di stagione: Rodriguez sta dimostrando di essere uno dei punti di forza del nuovo Milan.