E' Dayot Upamecano l'ultimo pallino del Milan. Il giovane difensore del Lipsia ha letteralmente stregato gli scout del club rossonero. Classe 1998, giovane promessa francese originaria della Guinea-Bissau, che si è fatta conoscere nelle giovanili del Valenciennes per poi affermarsi in Austria nel Red Bull Salisburgo. Dal gennaio del 2017 è passato alla consorella tedesca, il Lipsia, per la bellezza di 10 milioni di euro, avendo le due società la medesima proprietà ovvero la Red Bull.

GIOVANE GIA' ESPERTO - Upamecano vantà già 39 presenze da professionista in Austria, 12 in Germania. È un difensore centrale possente, molto bravo nel gioco aereo e anche dotato di una buona tecnica di base. Spesso è stato utilizzato anche da centrocampista centrale, una dutttilità possibile dal connubio tra una buona forza fisica a una già spiccata intelligenza tattica. Ha vinto gli Europei under 17 nel 2015 con la nazionale francese, entrando nella top 11 della competizione. In quella circostanza stregò gli osservatori del Salisburgo che investì ben 2 milioni per strapparlo al Valenciennes.

CONCORRENZA SPIETATA -  Non sarà di certo facile per il Milan mettere le mani su questo gioiellino. La concorrenza è serrata, con il Manchester United che è sul giocatore da almeno due anni ed è deciso a fare sul serio già a gennaio. Senza dimenticare il prezzo del cartellino che sta lievitando sempre più, serviranno tanti milioni per convincere il Lipsia, un club che non ha certo bisogno di vendere. I radar rossoneri però sono accesi su Dayot Upamecano