Luciano Moggi e' intervenuto su Odeon al Campionato dei Campioni. Queste le risposte dell'ex dg della Juve: 
 
D: Mancano 48 ore, ha un sapore particolare? (Stefano)
R: No, non ha più sapore e nemmeno per la Juventus, ora non è più derby d' Italia perchè da quando è finito l' alone di claciopoli, è tornato nella sua normalità. La Juventus non sente nemmeno la partita, non sarà neanche impegnativa. 
D: Dove andrà Ibra? 
R: Resta al PSG, certamente. Se Mou andrà al Chelsea resta li.
D: Che impressione ha della JUventus in chiave Champions? Cosa pensa del top-player? 
R: Hanno già preso Llorente, non servono top-player. Il Bayern non è in grande forma, e in campionato ha un enorme vantaggio. E' difficle ma la juve può andare avanti.
D: Secondo lei l' Inter ha costryuito la sua recente buona reputazione sulle macerie di calciopoli? 
R: Senza dubbi. Ne sono sicuro al 100%. Prima arrivava a 18 punti dalla Juve. Hanno addirittura detto (Pagliuca) che nel 98 il campionato lo avrebbero vinto loro, quando anche ora il rigore di Iuliano e Ronaldo non è sicuro che lo fosse. Quel campionato l'Inter però avrebbe dovuto giocarlo in serie B per il tesseramento di Recoba che era irregolare.
D: Roberto Bettega appare come opinionista, Giraudo ha fatto una scelta fuori dal paese, tu scrivi su Libero e partecipi in TV, ti senti abbandanoto totalmente dalla Juve? 
R: Con l' ingresso di Agnelli non proprio ma dipende da cosa vuole fare Andrea. Comunque è molto meglio la situazione. Io mi sono caricato sulle spalle tutto il fardello e ho sopportato due processi, quello mediatico e quello giuridico. I campionati erano regolari, il presidente del Napoli se ne andò in motocicletta dando a tutti delle "merde". Come può dire cose che non stanno nè in cielo nè in terra? 
D: Sei mai entrato nel nuovo Stadio? Non ho mai letto sul giornale o visto immagini. 
R: Si, ho visto anche tranquillamente il Napoli.Se paghi il biglietto.. Solo una volta nei palchi del Torino. 
D: Come finisce Inter-Juventus? 
R: Può avere tutti i risultati, perchè la Juve penserà alla Champions. E in ogni caso non c'è competizione.
D: Su che giocatore si deve investire? 
R: Ho visto spesso il Brasile, Neymar e Hulk, ma non ne ho visti tanti in giro, attualemnte non ce ne è uno. Llorente ad esempio per quanto in la con gli anni può dare un buon apporto.