"In un calcio ormai privo di esempi da seguire e positività, ma sempre più basato sul denaro e sul ritorno economico, e funestato da eventi che con il pallone non hanno nulla a che vedere, questa rubrica vuole proporre un momento di svago settimanale che ci riavvicini allo sport più bello del mondo, legato al campo di gioco ma non solo, anche ai social, alle iniziative di beneficenza e a storie da raccontare: il calcio è felicità, il calcio è passione, il calcio è "Momenti Di Gioia""

Karim Benzema non ci sta: l'attaccante francese del Real Madrid, al centro da tempo di un contenzioso con la federazione transalpina rea di non convocarlo in nazionale, questa volta si è infuriato con i creatori del popolarissimo videogioco di calcio FIFA 2018, senza badare a mezzi termini per esprimere il suo sdegno nei confronti della EA Sports.

'MI SEMBRA DI AVER SBAGLIATO GIOCO' - Anzi, a tratti Benzema è sembrato adirarsi di più per la questione inerente a FIFA che per i problemi con il tecnico della Francia Didier Deschamps. La colpa degli autori del videogioco? Averlo creato troppo scarso. In un'intervista a Les Inrockuptibles, settimanale francese specializzato in musica rock, pubblicata nella giornata di martedì, Benzema ha cominciato esprimendo il proprio apprezzamento per la nuova edizione, con una critica a quelle precedenti: "Finalmente quando mi seleziono con il Real Madrid riesco a segnare, ma spesso mi chiedo se sto giocando con il gioco giusto". 

'SONO TROPPO SCARSO: SEMBRO UN 53' - Ma l'attaccante del Real è lontano dall'essere convinto dal suo personaggio e dalle sue qualità nell'ultima edizione del videogioco: "In Fifa 2018 mi hanno fatto troppo scarso, non capisco. Sono a livello 86 di bravura nel gioco, ma con il joystick in mano, ho l'impressione di essere un 53". Senza contare che nella selezione dei Bleus, di Benzema non c'è nemmeno l'ombra: ma per questo è meglio rivolgersi a Deschamps. 

@AleDIgio89