"In un calcio ormai privo di esempi da seguire e positività, ma sempre più basato sul denaro e sul ritorno economico, e funestato da eventi che con il pallone non hanno nulla a che vedere, questa rubrica vuole proporre un momento di svago settimanale che ci riavvicini allo sport più bello del mondo, legato al campo di gioco ma non solo, anche ai social, alle iniziative di beneficenza e a storie da raccontare: il calcio è felicità, il calcio è passione, il calcio è "Momenti Di Gioia""

Spesso il calcio è una questione di fortuna: nella storia ci sono stati grandi talenti che non hanno saputo o potuto affermarsi per non essere capitati "nel posto giusto al momento giusto". La storia del giovane Genes è però un monito di speranza che lascia intravedere a chiunque la possibilità di affermarsi nel mondo del pallone.

DALL'ELEMOSINA AL CLUB GUARANI' - Già, perché il giovane Iván, di soli 14 anni, fino all'altro giorno chiedeva l'elemosina ai semafori in cambio di uno spettacolo in cui mostrava il suo talento col pallone, come molti acrobati fanno in tutte le parti del mondo: in Paraguay il pallone è uno strumento di lavoro, in tutti i sensi. Coloro che non riescono a sfondare provano a farsi notare in tutti gli angoli delle strade: Ivan è riuscito, grazie alla propria abilità nei palleggi, ad essere tesserato nelle giovanili del Club Guaranì, uno dei club pi importanti della capitale Asuncion. Pensare che Genes lo faceva per chiedere l'elemosina agli automobilisti fermi al semaforo di Villa Morra, nella capitale paraguaiana: la madre si districa tra quattro lavori e i soldi a casa scarseggiano.

AL GUARANI' GRAZIE AD UNO SMARTPHONE - Fortunatamente però un automobilista ha diffuso un video registrato con lo smartphone nel quale Genes diletta gli astanti con le sue prodezze: il filmato, diventato virale, è stato visto dai dirigenti del Club Guarani, che hanno deciso di dargli un'opportunità. Ecco il commento del 14enne: "Ciò che voglio ora è solo poter acquistare dei vestiti per l'inverno, per me e i miei fratelli. In futuro, però, mi piacerebbe diventare un calciatore professionista, sono un grande tifoso del Club Guaranì". Il club lo retribuirà da subito con circa 500 mila guaranìes al mese, importo corrispondente a circa 100 dollari: Genes si allena già con i gialloneri e ha ricevuto in regalo una maglia con tutte le firme dei calciatori della prima squadra. "Ivan Genes ha 14 anni - si legge nel post del Guaranì - frequenta la 5ª ed è tifosissimo del Guaranì. Oggi ha finito di palleggiare nelle strade per iniziare ad allenarsi nelle giovanili degli 'Aborigeni' e inseguire il suo sogno, diventare un calciatore professionista ".

@AleDigio89