Francesco Moriero, oggi allenatore ed ex giocatore (tra le altre) di Inter, Roma, Napoli e Cagliari, ha parlato così a La Stampa del momento magico di Douglas Costa. Il brasiliano è un'ala pura, stesso ruolo che ha regalato a Moriero un'importante carriera.  "Quando ho visto Douglas mandare in gol tre compagni mi brillavano gli occhi - le sue parole - perché finalmente si è rivisto qualcosa che sembrava sparito dal nostro calcio. Lui è davvero un giocatore raro per qualità, velocità e tecnica, ma speriamo che faccia da stimolo per il futuro: l’ala che dribbla e crossa serve sempre. C’è anche Under nella Roma ad impressionarmi".