Che José Mourinho e Arsene Wenger non fossero migliori amici era abbastanza chiaro. Dall'arrivo dello Special One in Premier League nel 2004 sono stati frequenti i litigi in conferenza stampa tra i due allenatori. Discussioni verbali che, in un'occasione, hanno portato anche a uno scontro fisico: 5 ottobre 2014, Chelsea-Arsenal finisce 2-0 per i Blues, ma la partita rimane nella memoria di tutti per gli spintoni a bordocampo tra i due tecnici.

'GLI SPACCO LA FACCIA' - Oggi questa rivalità è tornata alla ribalta per le rivelazioni di Rob Beasley, giornalista molto vicino a Mourinho, che in un libro in uscita nelle prossime settimane svela una pesante frase dello Special One sul suo collega. Nel gennaio 2014 il Chelsea sta per vendere Juan Mata al Manchester United. La trattativa non va giù a Wenger, che in conferenza stampa critica apertamente la decisione dei Blues: "Strano vadano a rinforzare una diretta rivale". Qui scatta la rabbia di Mou, che attacca quello che in passato ha chiamato "specialista in fallimenti": "Un giorno troverò Wenger fuori da un campo di calcio e gli spaccherò la faccia". Parole dure, che aggiungono un nuovo capitolo alla lunga saga Mourinho-Wenger.