LAZIO-NAPOLI 2-0

De Sanctis 6 - Non può sempre fare miracoli. E' lui (insieme al mister) a mettere la faccia dinanzi ai microfoni nel post-partita, ma è uno dei pochi che si salva. Incolpevole sui gol della Lazio.
Grava 4,5 - Ha fermato Cassano e Ronaldinho, ma nulla ha potuto contro Zarate. Permette a Mauri di confezionare l'assist per l'argentino. Anche Mazzarri si accorge della sua giornata no e lo sposta a sinistra (17' st Sosa 6 - Non è il giocatore della svolta, ma ci prova. I suoi tentativi di lanciare i compagni non vanno a buon fine. Lui insiste e va anche vicino al gol).
Cannavaro 5,5 - Il capitano non può sempre essere il faro della difesa, e quando è spento c'è il buio. Cerca di fare il meglio, ma soffre troppo la rapidità e la fantasia dell'attacco biancoceleste. 
Campagnaro 6 - Se tutti pensano che meriti un po' di riposo un motivo ci sarà... Forse è quello che fa meglio lì dietro, ma sembra effettivamente stanco, un po' nervoso, spesso in ritardo.

Maggio 5 - Ancora non si vede e non si capisce dove sia finita quella magica corsa sulla destra... Quei famosi e micidiali cross si sono trasformati in 'poco incisivi' (10' st Zuniga 5,5 - Meglio di Maggio, ma non era complicato. Si propone, ma non trova spazio).
Pazienza 5,5 - Il Napoli ha perso proprio a centrocampo la partita con la Lazio. Probabilmente è merito della squadra di Reja (tecnicamente superiore in quella zona del campo). Hernanes non è semplice da contrastare.
Yebda 6 - Uno di quelli che si guadagnano la 'pagnotta', e merita un buon voto. Si impegna molto, sostituisce bene Gargano dando ai campani non solo quantità, ma anche qualità.
Vitale 6 - Bene a sinistra, spinge e si propone. Poche occasioni, ma buone prestazioni.

Hamsik 4,5 - Inesistente. Quasi non ci si accorge che c'è in campo. Non riesce ad inventare la palla della svolta e il mister lo sostituisce. (Dumitru sv)
Lavezzi 6,5 - E' l'essenza della squadra ed è l'unico a concedere un po' di speranza con una splendida palla fermata solo dalla traversa. Un tiro a giro spettacolare, ma la giornata no finisce col colpire anche lui, solo per il risultato. 
Cavani 5,5 - Appare e scompare. Si arrabbia, si impegna, cerca la giocata decisiva, ma non ci riesce. 

Mazzarri 5 - Il Napoli sta facendo cose straordinarie ed è quasi tutto merito suo, ma ha un difetto: proprio non riesce ad ammettere gli errori suoi e della squadra quando perde. Ieri ha detto che la squadra è stanca, e che lo è anche lui... si vede.