Ad un passo da un obiettivo che mai aveva immaginato in passato di raggiungere. Gli ottavi di finale di Champions League sono per Maurizio Sarri una metà non da poco se si considera dove era due anni fa. Il suo Napoli deve conquistare almeno un pari sul campo del Benfica per poter stappare la bottiglia di champagne e brindare.

 

Sarebbe davvero il top per un allenatore di provincia che è arrivato in paradiso nel giro di una sola stagione. Quella passata, dove ha dettato legge con un gioco meraviglioso. Purtroppo quest’anno qualcosa si è inceppato. La partenza di Higuaìn e l’infortunio di Milik l’hanno messo in difficoltà. Ma dopo il netto successo con l’Inter, qualcosa può cambiare. Soprattutto se stasera si conquista il passaggio del turno.