L'allenatore del Napoli Maurizio Sarri deve “coccolare” di più Gabbiadini, perché ha solo lui come vice Milik e quindi non può soltanto pungolarlo. “Lui deve adattarsi al gioco della squadra, non viceversa”, ha detto ancora il toscano che sicuramente lo utilizzerà ancora ma a breve rischia di finire nuovamente a fare la panchina per qualche altra partita. Lo sa anche lui, però, che deve fare molto di più per sostituire alla pari il collega polacco. L’anno scorso era oscurato da Higuain che voleva giocare sempre.

Le gerarchie diventano chiare quando davanti ha un attaccante che riesce ad avere una tale continuità da segnare ben tre doppiette nel giro di pochissimo tempo. Deve lavorare Manolo. Durante gli allenamenti deve provare e riprovare i movimenti da prima punta entrando ancora di più nel gioco che detta Maurizio Sarri. Magari ha ragione l’allenatore, non appena si sblocca può rinascere per la felicità di tutti. Ma attualmente è a rischio anche il posto delle gare casalinghe che non sono molto importanti. Stasera in Champions col Besiktas, però, potrebbe finalmente far rivedere uno di quei suoi sinistri magnifici.