Il presidente della Roma James Pallotta è intervenuto ai microfoni della radio ufficiale del club, Roma Radio, per parlare dell'attuale situazione della formazione giallorossa e dello spinoso caso che riguarda Eusebio Di Francesco.

COSPIRAZIONE CONTRO DI FRANCESCO? - "A Roma c'è questa tendenza di inventare qualcosa. Mi sono svegliato questa mattina e ho letto questa cosa. È stato uno schock per me. Vorrei sfidare questo giornalista, avere un confronto faccia a faccia e se ha le prove di quello che ho detto alla squadra sono felice di offrirgli una cena e dargli 50.000 dollari. Sono estremamente stanco di questa gente..."  

BRAVI ALISSON E MANOLAS - "Quando è finita la partita contro l'Atletico sono andato negli spogliatoi e mi sono congratulato con Alisson, Manolas che hanno dato il cuore. Mi sono congratulato con Monchi e Di Francesco. Non ho usato parole negative verso la squadra. L'unica cosa di cui mi sono lamentato è stato quando ho rivisto dal replay che potevamo avere un calcio di rigore a nostro favore nel primo tempo e uno nel secondo tempo".

CONTENTO DEL LAVORO - "Sono molto contento del lavoro di Monchi, del lavoro di Di Francesco. Rinnovo l'invito a questo giornalista di dimostrare il contrario. È bene che i tifosi della Roma sappiano che ci sia un disegno preciso di buttare giù la Roma. Sono stufo e se dovrò intervenire quotidianamente per smentire questo tipo di illazioni lo farò quotidianamente". 

SQUADRA COMPLETA - "Penso che la squadra stia lavorando duramente a Trigoria. Abbiamo un nuovo coach e il miglior DS che è Monchi. Abbiamo vinto a Bergamo dov'è difficile per tutti vincere. Contro l'Inter abbiamo preso 3 pali, giocato al meglio per 60' e c'era un rigore che era facile da vedere, poi la partita è finita male. In Champions abbiamo giocato contro una squadra che ha giocato 2 finali di Champions League negli ultimi anni e tutti sappiamo quanto sia difficile. 0-0 In Champions League contro loro è un buon risultato, basta vedere il risultato delle altre italiane in Champions. Alcuni giocatori stanno rientrando e da quando sono presidente della squadra non abbiamo mai avuto una squadra così completa".