Alberto Paloschi dopo le buonissime stagioni al Chievo si è perso. L'esperienza allo Swansea doveva consacrarlo agli occhi di tutti, ma così non è stato. Per l’attaccante nato a Brescia, l’approdo in Premier League è stato negativo: il giocatore ha perso sicurezza e senso del gol. Quello che sembrava essere l’erede di Pippo Inzaghi si è smarrito.

Al Chievo Paloschi ha vissuto i suoi anni migliori e proprio per questo, dopo la parentesi con l'Atalanta altrettanto negativa, vorrebbe tornare a giocare con i clivensi per ritrovare la verve dei giorni migliori. Il presidente del Chievo ha già fatto la sua proposta ed è pronto a riaccogliere il giocatore, ma la concorrenza è serrata. 

La Spal neopromossa in Serie A punta forte sull'ex Swansea e gli garantisce il posto da titolare fisso. A Ferrara Paloschi potrebbe trovare la giusta continuità per ritrovarsi. Al momento sono queste due squadre a contendersi seriamente il giocatore. Defilato il Sassuolo, che ha sondato il terreno, ma al momento non ha ancora avanzato la propria proposta. Prima acquistare un nuovo attaccante, il club neroverde dovrà vendere Falcinelli, rientrato dal prestito al Crotone.