I nomi favoriti restano quelli fatti nelle prime ore del post Svezia, ma via via che passa il tempo il tabellone dei bookmaker internazionali sul prossimo allenatore dell’Italia, dopo il flop mondiale, si arricchisce di nuove e suggestive ipotesi. Carlo Ancelotti resta il nome forte per la successione di Ventura (a 3,50 secondo la sigla britannica Paddy Power), seguito da Antonio Conte e Roberto Mancini (a 6,00 e 7,00). Ma adesso spuntano anche altre candidature: alcune più plausibili e ritenute altrettanto probabili. Come, ad esempio, quella di Maurizio Sarri, dato a 7 contro 1. Oppure come l’opzione Luigi Di Biagio, probabile traghettatore nell’immediato, che vale 8,00 nelle vesti di prossimo CT a tempo pieno. Dopo aver passato in rassegna anche le posizioni di Max Allegri e Fabio Capello (entrambi a 13,00) si sale di quota in quota: dal 16,00 di Luciano Spalletti e Pippo Inzaghi, passando per il 20,00 di Gian Piero Gasperini, arrivando alle “fantaquote”. Opzioni tanto suggestive quanto poco realizzabili secondo i bookmaker: a 67,00 Francesco Totti, a 100,00 altri due ex di lusso, Andrea Pirlo e Alessandro Del Piero. A 100 anche il passaggio in panchina di Gigi Buffon, mentre la quota più alta (500), influenzata dalla provenienza geografica dei quotisti, è riservata a un grande “vecchio” del calcio britannico: Terry Venables da Dagenham, già allenatore dell’Inghilterra dal 1993 al 1996.