Andrà via dall'Inter, ormai ci sono pochi dubbi. Dopo 15 mesi l'avventura di Giampaolo Pazzini con la maglia nerazzurra è arrivata al capolinea, questione di stimoli, continuità e e scelte. Soprattutto di Stramaccioni e Moratti. Per il tecnico romano il Pazzo è una terza scelta, per il patron nerazzurro è una pedina importante da utlizzare sul mercato, per arrivare a Lavezzi o per fare cassa. Dopo i dubbi iniziali, l'ex attaccante di Atalanta, Fiorentina e Sampdoria si è convinto, saluterà Milano e partirà alla ricerca di una squadra che possa dargli fiducia e possa garantirgli quella continuità necessaria per riconquistare la Nazionale, dopo la mancata qualificazione di Prandelli per l'Europeo di Polonia e Ucraina. La conferma dell'addio è arrivata dal mancato rinnovo dell'affitto del box e dell'appartamento che il Pazzo aveva a Milano.

Dove andrà finirà? Una domanda che potrebbe avere una risposta definitiva nei prossimi giorni. Paris Saint-Germain e Lazio si sono fatte avanti, ma attulmente è il Napoli la squadra in pole position, tanto che secondo i ben informati l'attaccante di Pescia erediterà la villa di Posillipo lasciata libera da Lavezzi, che nelle scorse settimane ha disdetto il contratto in locazione. Pazzini, che ha un ingaggio in linea con i parametri di De Laurentiis, potrebbe essere inserito nell'affare che porterà il Pocho in nerazzurro o potrebbe arrivare per una cifra vicino ai 10 milioni di euro.