La doppietta sotto la gradinata Nord, le lacrime di papà Marco in panchina, l'emozione a fine gara: le ultime istantanee di Pietro Pellegri, il nuovo che avanza del calcio italiano. Il golden boy del Genoa non si è fermato al gol all''Olimpico contro la Roma del 29 maggio scorso, nonostante la grande attenzione mediatica. La voglia di emergere e il talento lo hanno portato a stupire ancora, forse anche qualcosa di più. Perchè il classe 2001 rossoblù ha convinto del tutto il Milan, pronto a riprendere quel filo interrotto solo l'ultimo giorno del mercato estivo.

MIRABELLI STREGATO - Nonostante l'altissima valutazione del Genoa, i rossoneri sono pronti ad accelerare per bruciare la concorrenza della Juventus e di diversi club esteri. Mirabelli è rimasto stregato dalle ultime prestazioni, per un giocatore che conosce bene già da qualche anno. Pellegri è una priorità, a differenza dell'altro talento del Grifone Salcedo.  L'idea sarebbe quella di concludere l'operazione a gennaio con l'opzione, caldeggiata anche da Preziosi, di lasciare il ragazzo in Liguria almeno fino all'estate del 2018. Previsti nuovi contatti anche con l'agente Riso per provare a trovare la quadratura totale.

ALLARME GIOVANI - Sono stati giorni di riflessione in casa Milan, per via di un avvio della formazione Primavera che ha destato più di una perplessità. E' giusto rimarcare come il budget a disposizione sia stato destinato quasi totalmente alla Prima squadra. Tra i ragazzi di Gattuso non vi sono giocatori già pronti al grande salto, ecco perchè i rossoneri vogliono assicurarsi il migliore 2001 italiano. Kalinic e Andrè Silva oggi, Pellegri e Cutrone domani, questo il nuovo piano di Fassone e Mirabelli.