Una notizia di mercato che arriva dalla Germania, che apre scenari interessanti. Massimiliano Allegri è uno dei candidati per la panchina del Bayern Monaco. Non per il momento, non nell'immediato, il gigante tedesco vuole un traghettatore, ha scelto di sostituire Ancelotti con Heynckes (il quale si è preso qualche giorno per pensare) fino a giugno, ma per la prossima stagione lavora su tre profili, quelli di Nagelsmann dell'Hoffenheim, di Tuchel (ex Borussia Dortmund) e dell'allenatore livornese, che potrebbe lasciare la Juventus nonostante un contratto in scadenza nel 2020. Indiscrezioni, che al momento non trovano conferme, ma sarebbe sbagliato etichettarle come fantamercato. 

PERCHE' SI' - Nonostante la scelta di prolungare, lo scorso giugno, il contratto per altre tre stagioni, l'ex guida del Milan potrebbe infatti decidere di cambiare aria, di sposare un nuovo progetto. Questione principalmente di motivazioni e di stimoli, che inevitabilmente dopo quattro anni di vittorie sono difficili da trovare. C'è poi da considerare la voglia di provare un'avventura all'estero, da sempre in testa ad Allegri, e l'opzione Bayern Monaco che, nonostante la priorità per sua stessa ammissione sia la Premier League, non può non essere considerata. Al momento non c'è una trattativa in ballo, Allegri vede solo bianconero ed è concentrato su campionato e Champions League, ma attenzione a quello che potrà succedere nei prossimi mesi. Giovanni Branchini, agente molto vicino al tecnico livornese, ha ottimi rapporti con Juventus e Bayern (gli affari Vidal, Douglas Costa e Benatia sono esempi chiari) e ama muoversi nell'ombra. Se Rummenigge sceglierà Allegri sarà l'uomo che renderà l'affare possibile.