Pescara-Torino 0-0
 
Bizzarri 6.5: chiamato poco in causa, dimostra ancora una volta di avere anche buona tecnica. Nelle poche conclusioni para con tranquillità.
 
Crescenzi 6,5: prima da titolare per lui e buona gara. Spinge e difende con costanza. Puntuale negli interventi e si vede negare un gol da un ottimo salvataggio di Zappacosta sulla linea.
 
Fornasier 6.5: buona la prestazione del centrale biancazzurro. Nel primo tempo blocca le sortite offensive di Martinez con interventi puliti e precisi.
 
(dal 51' Zampano 7: entra e cambia la partita. Aiutato anche dalla doppia espulsione rende la vita difficile a Barreca. Imprescindibile per la manovra del Delfino).
 
Campagnaro 6.5: vero e proprio muro nel reparto arretrato biancazzurro. Intelligente e provvidenziale in un paio di occasioni.
 
Biraghi 6,5: gioca sia da terzino sia da centrale. Chiama sempre a salire la squadra ma al 90' si divora un gol praticamente fatto che poteva consegnare la vittoria ai pescaresi.
 
Cristante 6,5: buona la sua prestazione. Sempre propositivo, spinge molto e aiuta tantissimo in fase difensiva.
 
(dal 63’ Manaj 5.5: non molto incisivo una volta entrato. Ci si aspetta molto di più da lui, soprattutto sulle palle alte).
 
Aquilani 5: sbaglia veramente tanto. Su due respinte della difesa liscia completamente il pallone consentendo agli ospiti di ripartire in contropiede. Ben lontano dal calciatore che ha incantato l’Italia con Milan, Roma e Fiorentina.
 
Memushaj 6: senza infamia e senza lode la sua gara. Svolge il compitino ma negli ultimi minuti di gara colpisce il palo con una conclusione dal limite.
 
Benali 7: dei tre attaccanti è il migliore. Corre, si propone e inventa per i suoi compagni. Importante anche in fase di non possesso palla.
 
(dal 76' Mitrita 6.5: entra con il piglio giusto. Serve un gran pallone Memushaj quando colpisce il palo. Giocatore che può spaccare la partita per estro e rapidità).
 
Verre 6: parte in sordina poi esplode. Recupera molti palloni e prende tante botte. Questa volta però crea poco ma si sacrifica.
 
Caprari 6: la sufficienza la guadagna ma è molto nervoso e poco decisivo. Spesso confusionario e poco preciso, però rende difficile la vita ai difensori.
 

All. Oddo 6.5: Se la squadra non la butta dentro non è colpa sua. Il Pescara arriva davanti alla porta in più occasioni senza segnare. I suoi ragazzi comunque giocano e seguono i dettami dell’allenatore: meglio di così non può fare.