La Primavera di Vecchi supera senza difficoltà il Milan di Gattuso. La Gazzetta dello Sport racconta la gara e spiega come ai rossoneri non sia servito neanche schierare l'esperto Paletta.

"Non è servito nemmeno aggrapparsi ai 31 anni e alle quasi 300 partite da pro’ di Gabriel Paletta. Troppa Inter per questo Milan, troppo marcato il dislivello fra una squadra che si sta ulteriormente perfezionando dopo il titolo dell’anno scorso e una robusta campagna acquisti, e un gruppo in totale costruzione dall’età media molto giovane e per ora priva di leader. Per il Milan di Gattuso, comprensibilmente apparso abbastanza sconsolato – un derby è sempre un derby, anche a livello giovanile –, la classifica dopo due giornate è ancora inchiodata al punto di partenza, con otto gol sulla schiena e produzione offensiva ferma a uno. La città è la stessa, ma siamo agli antipodi: i nerazzurri di Vecchi viaggiano a punteggio pieno senza aver incassato reti e si confermano fra le candidate per il tricolore".