Cresce la tensione all'interno del Paris Saint Germain dove le favole estive hanno ormai lasciato posto al campo e lì le tante stelle arrivate nel corso dell'estate, faticano ad andare d'accordo. Sì perchè nonostante le 8 vittorie su 8 ottenute in questo inizio di stagione, le ambizioni personali di Cavani e Neymar stanno cozzando come successo nella sfida di domenica scorsa contro il Lione.

L'EPISODIO - Nel finale della gara, infatti, c'è stato un doppio diverbio in campo per la battuta prima di una punizione e poi di un calcio di rigore. Sulla punizione Cavani ha litigato con Dani Alves che gli ha strappato il pallone di mano per poi darlo a Neymar. Una discussione proseguita anche in occasione del rigore calciato e poi sbagliato questa volta dall'uruguayano. 

LITE ANCHE NEGLI SPOGLIATOI - Molto irritato, l'ex attaccante di Napoli e Palermo è tornato negli spogliatoi, secondo l'Equipe subito dopo il fischio finale senza salutare i tifosi presenti allo stadio insieme al resto della squadra. Una volta arrivato Neymar Cavani gli ha confermato in spagnolo che non apprezzava il suo atteggiamento sul calcio di rigore. Il brasiliano ha risposto in malo modo e il tono della discussione è salito tanto da richiedere l'intervento di Thiago Silva e Marquinhos per dividerli prima che i due venissero alla mani. Una tensione che ha poi portato i due a lasciare in fretta e furia lo stadio per una frattura ancora non sanata.