Tutto previsto, tutto calcolato, nonostante i mugugni faziosi di alcuni tifosi bianconeri: Fabio Quagliarella, con l'arrivo di mister Conte, non ha spazio e non ha ruolo nella Juve 2011/2012.

Colpa dell'infortunio? Puo' darsi, ma se Krasic fa fatica a ritagliarsi un ruolo da protagonista, figuriamoci l'attaccante stabiese, che di fatto non è un esterno.

Con il rilancio di Pepe e l'applicazione di Giaccherini l'ala serba sta andando in sofferenza, ma forse ha ancora qualche possibilità, se impara a fare la fase di copertura. Ben più complessa la situazione dell'ex attaccante azzurro, chiuso da Matri, capitan Del Piero e Vucinic.

Flebile e l'appiglio del turn-over, che in una squadra fuori dalle Coppe è relativo. Resta il mercato e la possibilità di finire dove è più apprezzato. Il dg Marotta ha un asso da giocare nel mercato di riparazione.

Senza rancore, ciao Fabio!