E' un Gianluigi Buffon furioso quello che esce dalla Friends Arena di Stoccolma dopo la terribile sconfitta dell'Italia contro la Svezia. Mani davanti al viso, a proteggere sguardi indiscreti da ciò che sta dicendo a Leonardo Bonucci, al suo fianco. Il difensore del Milan si dirige subito a parlare ai microfoni Rai, mentre il capitano torna negli spogliatoi più contrariato che mai. Nessun commento a caldo, è troppa la rabbia dopo una sconfitta che per il numero uno significa un possibile sogno infranto, un possibile record meraviglioso nella storia del calcio che va in fumo, ma soprattutto un possibile addio alla Nazionale nel peggior modo possibile.

QUANTO CONTA IL MONDIALE PER BUFFON: CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM