Vince 2-1 la Roma il primo derby senza Francesco Totti. La squadra giallorossa coi tre punti di stasera si porta al terzo posto in classifica, a due punti dal Napoli e con una gara da recuperare (quella contro la Sampdoria). La Lazio di Simone Inzaghi resta al quinto posto in classifica a 28 punti, a due lunghezze di distanza momentaneamente dalla Roma stessa e dall’Inter. Nel primo tempo regna l’equilibrio: palle gol da una parte e dall’altra, con Dzeko e Immobile molto pericolosi. Annullato giustamente un gol a Immobile per posizione di fuorigioco. 

CHE RIPRESA! - Nella ripresa la Roma parte forte e trova subito il vantaggio con un gol su rigore di Diego Perotti. Bastos stende in area Kolarov, netto in penalty da cui nasce la rete dei giallorossi. Dopo pochi minuti, da un’altra palla persa da Bastos, nasce il raddoppio della Roma: Nainggolan da fuori area tira una cannonata col destro e batte un incolpevole Strakosha. La Lazio reagisce subito e sfiora più volte il gol, che arriva al 72’ su calcio di rigore. Su cross di Nani, Manolas colpisce ingenuamente il pallone col braccio. Rocchi lascia proseguire, ma poi col Var assegna il rigore alla Lazio che viene realizzato da Immobile. La Lazio nel finale cerca con grande insistenza il pareggio, ma nonostante i 6 minuti di recupero non riesce a trovarlo. La Roma aveva perso lo scorso derby casalingo (30 aprile 2017) 1-3.