James Pallotta, presidente della Roma, al termine del derby contro la Lazio ha rilasciato alcune dichiarazioni. Queste le sue parole a Sky Sport:

Soddisfatto del risultato?
E’ stata una settimana dura dopo la partita col Barcellona. Dobbiamo occuparci degli affari del prossimo anno, sono un po’ rammaricato. Non dobbiamo pensare solo al Liverpool ma alle altre partite.

Potete arrivare in finale?
Perché no. Loro sono forti ma possiamo giocare bene. E’ come un derby di Boston.

Cos’ha detto alla squadra stamattina? 
Quello che succede a Las Vegas resta a Las Vegas, e così quello che succede nello spogliatoio.

Alisson sarà il portiere della Roma? 
Non capisco perché la gente continui a chiedermelo, non ci sono intenzioni di venderlo. Nessuna possibilità. Non vogliamo venderlo, quando l’abbiamo preso pensavo fosse un grande portiere, non c’è nessuna possibilità di venderlo.

Una sorpresa questa Roma in Europa? 
Nessuno deve sorprendersi, abbiamo giocato bene nella fase a gironi, vinto e giocato bene con Chelsea, Shakhtar e quando abbiamo giocato a Barcellona sapevamo come dovevamo giocare. Il risultato dell’andata non combaciava a quanto visto in campo. Al ritorno li abbiamo sorpresi.

A che punto siamo per lo stadio? 
Con la Raggi abbiamo parlato più che altro di soldi. Mi ha multato, devo dare al sindaco 240mila euro, l’acqua era anche fredda.

La prossima multa? 
C’è il Colosseo, ci sono tanti altri posti dove andare in caso vincessimo col Liverpool.