Altro che politically-correct: l'imprenditore Alfio Marchini, candidato alle elezioni comunali di Roma con una lista civica, sfodera senza timore tutto il suo tifo romanista. 'Se al derby vince la Lazio sarà lutto nazionale, bandiere a mezz'asta, un disastro... - scherza ai microfoni de La Zanzara, su Radio 24 -. I laziali del resto sono gente seria: se mi sentissero dire basta che sia bel calcio, in maniera ipocrita, allora sì che non mi voterebbero'. Marchini, pronipote dell'Alvaro ex presidente giallorosso, smentisce però l'ipotesi di un suo ingresso in prima persona nel mondo del pallone: 'Fu fatto un patto d'onore all'interno della famiglia: mai più squadre di calcio'.