'Risultato giusto, peccato non aver segnato altri gol'. Zeman è soddisfatto a metà per il 2-1 sull'Inter nell'andata della semifinale di Coppa Italia. Se non fosse per il gol di Destro però (che fa vedere polemicamente le orecchie al pubblico), potrebbe venire il dubbio di aver assistito alla registrazione di Roma-Inter di domenica. 'È vero, siamo calati di nuovo nel secondo tempo perché giochiamo un calcio molto dispendioso e l'Inter ha preso la partita in mano dopo un primo tempo in cui eravamo corti e controllavamo le loro ripartenze. Ci manca la fisicità in certi momenti. Da Natale non ci alleniamo al meglio', ha ammesso Zeman.

Anche stavolta Palacio ha trafitto la difesa della Roma al termine dei primi 45'. 'Sono cose della vita. Non siamo stati attenti sulla punizione e ci è scappato, ma siamo in vantaggio e cercheremo di mantenerlo e se possibile aumentarlo anche a Milano - ribadisce il boemo -. Se stavamo 4-0 a fine primo tempo nessuno poteva dire niente'. Poi passa all’analisi dei singoli: 'Piris si vede che è meglio quando crossa che quando tira. Verratti? Sono contento di Tachtsidis, magari ha sbagliato qualche passaggio ma la colpa è anche dei compagni che non si smarcano'.

(Leggo - Edizione Roma)