L'avvocato Antonio Romei torna davanti ai microfoni. Lo fa con una faccia distesa, serena, ed è con un sorriso che il dirigente della Sampdoria analizza il successo ottenuto all'ultimo respiro dai blucerchiati contro la Spal: "Era fondamentale chiudere il 2017 con una vittoria. E' stato un successo molto sofferto, ma proprio per questo la soddisfazione è ancora maggiore" ha detto il numero due di Corte Lambruschini a Samp TV. "Negli spogliatoi scherzavamo dicendo che se avessimo segnato prima, avremmo provato meno gioia". Romei traccia anche un bilancio dell'anno appena concluso: "E' stato un 2017 sicuramente positivo, l'anno precedente avevamo detto che dovevamo lavorare e dovevamo crescere, adesso dobbiamo consolidare. Tutti i progetti stanno andando avanti, la squadra ha acquisito una mentalità giusta, è consapevole della sua forza e i ragazzi devono dimostrare di essere all'altezza di tutto ciò che è stato fatto".

Grande soddisfazione traspare anche per quanto riguarda gli aspetti legati all'ambito societario: "Il bilancio è in utile, il nuovo centro sportivo sarà il fiore all'occhiello, è stato un obiettivo fortemente voluto e nel 2018 lo inaugureremo. Adesso manca solo lo stadio, a ciò lavoreremo in questo nuovo anno". Romei coglie anche l'occasione per sottolineare l'apporto del pubblico del Ferraris: "Il senso di appartenenza dei tifosi è grandissimo, questa vittoria è dedicata a loro. Se non ci aiutassero, i risultati non arriverebbero. L'importante è essere tutti dalla stessa parte e remare insieme. Quindi - conclude il braccio destro di Ferrero - un augurio di tutto cuore va a loro".