La Sampdoria non ha alcuna intenzione di trattare la cessione di Patrik Schick in prestito con diritto di riscatto. La società blucerchiata vuole vendere il giocatore solo in prestito con obbligo di riscatto o a titolo definitivo. L'Inter, però, è condizionata dai paletti del Fair Play Finanziario e al momento non ha liquidità per affondare il colpo. Per sbloccare l'affare, il presidente blucerchiato Massimo Ferrero ha chiesto all'Inter di mettere Eder nella trattativa. Il giocatore, ex Sampdoria, è molto apprezzato da Marco Giampaolo e sarebbe l'ideale spalla di Fabio Quagliarella. Secondo La Gazzetta dello Sport, però, Luciano Spalletti in persona ha bloccato la cessione di Eder. Con l'inserimento nell'operazione dell'italo-brasiliano la trattativa andrebbe in porto con qualsiasi formula, ma l'allenatore dell'Inter non vuole rinunciare al giocatore. 

LA ROMA CI PROVA - La situazione tra Inter e Sampdoria per Schick ora è in fase di stalle. La società blucerchiata è disposta ad aspettare Suning, ma intanto valuta tutte le offerte giunte per l'attaccante ceco. "La Roma mi ha chiamato per Schick - ha dichiarato due giorni fa Ferrero a Pagine Romaniste -, lo vuole. Anche l'Inter in corsa per il giocatore? Su Schick ora c'è chi arriva prima. Offerta ufficiale della Roma? Chiedete ai giallorossi. Sanno cosa fare quando vogliono un giocatore". La società giallorossa ieri ha sondato la situazione: incontro esplorativo tra Monchi e Pradé, il giocatore è molto apprezzato dal direttore sportivo giallorosso e da Eusebio Di Francesco. La Roma c'è ed è pronta allo sprint per Schick. Sullo sfondo restano Paris Saint-Germain, Borussia Dortmund, Monaco e Bayern Monaco.