Marco Giampaolo si giocherà il suo destino alla Sampdoria in un sabato sera di ottobre. Attraverso Samp-Genoa passerà molto del futuro blucerchiato del tecnico, ormai si è capito. Da Corte Lambruschini, intanto, riflettono già su un eventuale sostituto.

Oggi Ferrero e Romei saranno a Bogliasco, il desiderio è quello di continuare con Giampaolo ma la 'conditio sine qua non' è quella di ottenere punti nel derby. Una vittoria, per la precisione: in caso contrario, sarà addio. E iniziano già a circolare i nomi dei candidati alla panchina. In vantaggio su tutti al momento sembra esserci Stefano Colantuono: l'ex allenatore dell'Udinese è ancora legato al club bianconero, ma questo non sembra essere un ostacolo insormontabile. Il suo profilo piace perchè si tratta di un tecnico grintoso, che adatta la sua idea di gioco alla rosa a disposizione. Inoltre, potrebbe accettare un contratto stagionale.

Un'altra opzione è Mandorlini, che però è orientato verso il 4-3-3 e sembra essere anche meno propenso ad accettare un accordo sino al termine della stagione, almeno secondo Il Secolo XIX. Tra i candidati figura anche l'ex Atalanta e Lazio Edy Reja, mentre sembra più difficile arrivare a Guidolin e Di Matteo. Per quanto riguarda Pioli, sono ancora fresche nella memoria le dichiarazioni di Ferrero quest'estate ("Ottimo allenatore, ma non è scattata la chimica").