Non è stata una conferenza stampa banale quella di Marco Giampaolo. L'allenatore della Sampdoria, al termine della partita vinta con il Foggia, ha incontrato la stampa e ha analizzato il match con lucidità, soffermandosi con attenzione sulle prestazioni dei singoli. Ma il tecnico doriano si è lasciato andare anche ad alcuni spunti di mercato, chiedendo alla proprietà alcuni sforzi ben precisi.

Il mister ha esordito analizzando così l'andamento della gara: "Primo tempo sofferto perché le differenze sono molto marginali e lo dimostrano i risultati che ci sono stati in queste gare. Di fronte avevamo una buona squadra con conoscenza e tecnica. Le partite devi sudartele. Abbiamo avuto una condizione fisica migliore nella sostanza dei 95 minuti, il Foggia è stato più evanescente nella seconda parte della gara mentre noi abbiamo continuato a fare la partita. Quindi non credo che i cambi siano stati determinanti" riporta Sampdorianews.net. "E' stata una prova dignitosa da parte della squadra".

Per quanto riguarda le prestazioni dei singoli, Giampaolo non si nasconde "Praet? A me è piaciuto. Deve essere convinto lui, non possiamo avere 50 trequartisti e io sono sempre più convinto che quello di mezz'ala sia il suo ruolo. Penso anche che in futuro possa essere un grande play ma deve essere convinto lui. Caprari è un giocatore che deve consolidare autostima" ha proseguito il mister. "Qualche numero ce l'ha ma credo che debba migliorare nella convinzione, gli ho detto di non essere presuntuoso ma pensare di essere più forte. Penso che la Samp, club di livello, lo può aiutare. Kownacki è giovane e deve migliorare in tante cose. Schick aveva qualità ma non una struttura definita. Kownacki è un giocatore con caratteristiche diverse. E' un finalizzatore. Penso che in futuro possa diventare un giocatore forte".

Giampaolo non si è potuto sottrarre anche ad alcune domande su Schick e più in generale sul calciomercato: "L'ho detto in tempi non sospetti che Schick sarebbe andato via" ha detto l'allenatore blucerchiato. "Dopo una vittoria in un derby ho detto alcune cose che si sono verificate. Lui è un giocatore della Samp, non so quando può essere disponibile per allenarsi con noi e non so cosa succederà. Se ho l'impressione che serva qualcosa dal mercato? Non è un'impressione. Ne ho bisogno" ha concluso Giampaolo. "Abbiamo bisogno di mettere un giocatore in avanti perché le partite le vinci con quelli lì davanti bravi".