E’ un Ivan Strinic formato extralusso quello che ieri sera, nel match disputato dalla Croazia a Zagabria contro la Grecia, ha arato la corsia mancina del “Maksimir” con continue scorribande. La Sampdoria può coccolarsi a distanza il calciatore ex Napoli, tornato in Nazionale grazie alle buone prestazioni in blucerchiato, e subito decisivo anche in un’occasione piuttosto complessa come uno spareggio per i Mondiali. 

Al 19’, con la Croazia già sull’1-0 grazie alla rete di Modric, Strinic ha spaccato la gara: sgroppata sulla sinistra, di quelle a cui si stanno abituando anche dalle parti di Genova, e cross al bacio al centro dell’area per la deviazione vincente di Kalinic. L’ottima prestazione di Strinic e di tutta la Croazia (che ha poi vinto l’incontro per 4-1) avvicina la nazionale balcanica al Mondiale di Russia 2018. Domenica ci sarà il ritorno, allo stadio “Karaiskakis” del Pireo, che sancirà la vincente del doppio confronto. E Strinic è pronto ad una nuova grande prestazione. La Samp, nel frattempo, gongola. E si gusta le prodezze di quel terzino mancino che cercava ormai da parecchio tempo.