Novità importanti in arrivo dalla prossima stagione. Una di quelle che interessano maggiormente i tifosi di tutte le squadre riguarda ovviamente lo sponsor tecnico, il produttore delle magliette che gli appasionati indossano allo stadio e nel tempo libero. Sino ad oggi, i sostenitori della Sampdoria hanno apprezzato un particolare sulla divisa doriana: la squadra di Giampaolo scende in campo con la maglia blucerchiata 'vergine', senza sponsor, proprio come si faceva un po' di anni fa.

L'area marketing blucerchiata per la verità sta portando avanti vari contatti con società interessate alla sponsorizzazione, sia italiane che estere, ma non vuole 'svendere' il suo prodotto. Per sponsorizzare una squadra del calibro della Sampdoria servono circa 1 milione e 100mila euro l'anno per il primo sponsor, 600mila per il secondo sponsor (quello sulla parte superiore delle magliette) e 400mila euro per il retro sponsor. Cifra che si abbassa con il passare delle partite. Non è escluso che la divisa doriana però resti immacolata anche sino alla fine del campionato.

Diverso è invece il discorso legato allo sponsor tecnico. Nel caso della Sampdoria, l'attuale linea di divise è stata affidata alla Joma, azienda spagnola che è stata particolarmente apprezzata negli ultimi due anni. Il rapporto tra il marchio nato a Toledo e Corte Lambruschini però è entrato nell'ultimo anno di contratto, e sino ad oggi gli spagnoli non hanno manifestato interesse a continuare insieme. La disdetta ufficiale non è ancora arrivata sulle scrivanie di Piazza Borgo Pila, ma la sensazione è che la Joma - che sponsorizzerà l'Atalanta e sembra intenzionata ad investire molto nel rapporto con i bergamaschi - non voglia continuare con la Samp. E così i blucerchiati si guardano attorno, anche perchè secondo Il Secolo XIX queste sono giornate decisive: i disegni per le nuove maglie vengono presentati ora, la produzione parte nei primi mesi del 2018, e sono queste le giornate in cui si definiscono i nuovi rapporti commerciali.

Il candidato numero uno a sostituire Joma è Macron, una società italiana con sede a Valsamoggia, vicino a Bologna, che sponsorizza già svariate società in Serie A: dalla Lazio alla Spal, passando per Bologna e Cagliari, tutte indossano il marchio fondato nel 1971 da Cesare Tugnoli. Il brand si è recentemente 'allargato', griffando anche società all'estero come il Crystal Palace, lo Sporting Lisbona, il Deportivo La Coruna e il Nizza. C'è anche una possibilità più 'di nicchia'. Si tratta dell'azienda Under Armour, americana ma intenzionata ad entrare nel mercato italiano. Recentemente ha inaugurato un punto vendita a Milano, la Samp potrebbe rappresentare un trampolino di lancio importante in quest'ottica.