Si scaldano gli animi attorno a Patrik Schick, dopo il clamoroso dietrofront della Juventus arrivato nei giorni scorsi. Oggi sarà la giornata chiave, quella del responso finale del Gemelli di Roma che chiarirà la situazione del centravanti ceco. La Sampdoria, ovviamente, difende il suo investimento e lo fa con le parole del patron blucerchiato Massimo Ferrero, che 'avvisa' i bianconeri: "Schick non è sano, è sanissimo, quello che gli hanno trovato equivale a un raffreddore, se la Juve vuole tirarsi indietro lo vendiamo a 4 club che sono pronti a ricomprarlo... E' una farsa. Andrà alla Juve, altrimenti ce lo riprendiamo noi, e aggiungerei un bel 'magari' visto che ora la clausola rescissoria è decaduta e possiamo venderlo non a 30 ma anche a 40-50 milioni" scrive Il Secolo XIX.

"La Samp non arretrerà di un millimetro rispetto agli accordi già presi -  conclude Ferrero - il ragazzo è sano, può giocare, e semmai si dovrà preoccupare chi ha messo in giro certe voci che rischiano di danneggiare l'immagine di uno dei talenti più splendenti del calcio europeo". Un riferimento pesante, che riguarderebbe l'agente del calciatore Pavel Paska. Il procuratore, sempre secondo il quotidiano genovese, sarebbe furioso con i bianconeri e sarebbe pronto a intentare una causa al club torinese in caso gli esiti delle visite di oggi dovessero ridimensionare il problema. Anche perchè la carriera di Schick non è mai stata a rischio: pure le visite mediche dello J Medical lo hanno certificato abile per l'attività agonistica, seppur con un'idoneità di 4 mesi.

SOLUZIONI - Le strade percorribili, al momento, sono tre. La prima è che la Juve lo compri a 30 milioni, ponendo la parola 'fine' al clamoroso caso di mercato. Difficile al momento ipotizzarlo, a meno che i risultati degli esami dei giorni scorsi non determinino che il problema è rientrato oppure non è così grave da inficiarne le prestazioni. La seconda opzione è che la Juve lo chieda in prestito, inserendo alcune clausole legate alle condizioni mediche future o chieda di rinviare il discorso a gennaio. Fonti vicine a Corte Lambruschini sostengono che la Samp potrebbe accettare solo un obbligo di riscatto, accettando di fatto il pagamento in 4 anni e non in 3. L'ultima via invece è che la Juve si tiri indietro definitivamente, e a quel punto i blucerchiati potrebbero rimettere Schick sul mercato. Anche perchè, come ribadisce lo stesso Ferrero, "Ci sono almeno 4 club pronti a trattarlo". Si tratta di Inter, Roma, PSG e pare il Tottenham.