La Sampdoria è come sempre attiva sul mercato dei giovanissimi in rampa di lancio. Il mercato si avvicina, e gli uomini mercato blucerchiati si stanno già guardando attorno. A differenza del ruolo del terzino sinistro (dove la Samp è già sicura di intervenire, a prescindere da eventuali uscite) in attacco la situazione è legata a doppio filo alle eventuali cessioni. Anche perchè sia Muriel che Schick sono molto corteggiati.

La volontà di Corte Lambruschini è semplice: trattenere il centravanti ceco, ed eventualmente 'sacrificare' il colombiano così da non dover cedere altre pedine pregiate dello scacchiere blucerchiato. Per sostituire Muriel, sono circolati i nomi di due giovanissimi: Ismaila Sarr del Metz, e Joaquin Ardaiz del Danubio. Classe 1998 il primo, nato nel 1999 il secondo, sono entrambi giocatori molto appetiti e la loro quotazione sembra ormai essere fuori portata per la Samp, che aveva già sondato Ardaiz a gennaio. Anche nel caso di Driussi, il prezzo fatto dal River (15 milioni) per il momento sembra essere proibitivo.

Ecco perchè secondo Il Secolo XIX in caso di partenza di Muriel la Samp potrebbe virare su un obiettivo 'italiano'. Alberto Paloschi, ad esempio, oppure anche Manuel Pucciarelli, Entrambi sono già stati accostati a più riprese al club blucerchiato, e potrebbero completare il reparto consentendo alla Sampdoria di puntare forte su Schick e Quagliarella per la prossima stagione.