L'antivigilia di Sampdoria-Atalanta turba i sonni di Marco Giampaolo. L'allenatore blucerchiato negli ultimi giorni ha ritrovato tutti i nazionali, e oggi per la prima volta ha potuto contare sul gruppo completo nell'allenamento. L'ultimo a rientrare è stato Duvan Zapata, tornato ieri e precipitatosi direttamente dall'aeroporto al 'Mugnaini' per una seduta di scarico in palestra, dopo il volo intercontinentale che lo ha riportato in Italia dalla Colombia. Oggi il Panteron si è allenato con il gruppo, ed è proprio questo il primo dubbio di formazione di Giampaolo: Zapata, con il morale a mille nonostante il jet lag, oppure Caprari? Si tratta di un interrogativo che verrà sciolto soltanto domani.

Da qualche giorno sono tornati al Mugnaini anche Bereszynski e Linetty: il difensore è protagonista di un testa a testa con Jacopo Sala per la fascia destra, anche perchè nelle ultime uscite in campo si è visto sempre il polacco, che però ha giocato due gare con la sua nazionale. Diverso il discorso legato a Linetty, che ha abbandonato la prima partita della Polonia per una botta all'anca. Il centrocampista ha osservato il secondo match dalla tribuna, poi si è sottoposto ad alcune sedute di fisioterapia. Giampaolo valuterà domani le sue condizioni, per sostituire Barreto si scalda comunque Valerio Verre.

Ci sono altri due ballottaggi nella testa del mister doriano: uno riguarda il ruolo di difensore centrale, in questo caso a contendersi la maglia sono capitan Regini (in vantaggio) e Ferrari, al fianco del confermatissimo Silvestre. L'altro dubbio riguarda la porta: Puggioni è una sicurezza, Viviano è tornato da qualche settimana ad allenarsi a pieno regime, sabato ha giocato il primo tempo della partita amichevole con la Carrarese, insomma, è pronto e scalpita. Quella tra portieri sarà l'ultima, affascinante contesa in vista di Samp-Atalanta, e si deciderà sul filo di lana.