La sosta per le nazionali sarà molto utile alla Sampdoria. Giampaolo potrà lavorare con quasi tutti gli effettivi a sua disposizione (tolti i sette giocatori che hanno raggiunto le rispettive selezioni) ed approfitterà della pausa per recuperare l'ultimo tassello che manca ai blucerchiati. Non si tratta di un elemento da sottovalutare perchè parliamo di Emiliano Viviano, il portierone doriano che si è innamorato di Genova e della Samp, dopo averla di fatto salvata dalla retrocessione due stagioni fa.

Lo scorso campionato è stato molto travagliato per Viviano. Prima il problema al polso, poi l'operazione al crociato del ginocchio sinistro lo hanno praticamente tolto dai giochi a metà aprile: era il 15, Sassuolo-Samppdoria 2-1. Il 'Bufalo' però ha bruciato le tappe: rientrare dopo quattro mesi e mezzo a seguito di un'operazione al crociato è praticamente un'impresa. Anche perchè i primi bollettini parlavano di sei mesi, prevedendo il ritorno in campo per dicembre.

Viviano si è sottoposto a lavoro extra, ha rinunciato in estate alle ferie per farsi trovare pronto e ora è iniziato il conto alla rovescia: se nella settimana che porta a Samp-Atalanta il numero 2 doriano non avrà problemi e ricadute, sarà abile e arruolato e riprenderà il suo posto tra i pali. La Samp aveva pensato di impiegarlo già contro l'Udinese, ma un confronto tra il giocatore e Giampaolo aveva spinto alla prudenza. Meglio aspettare la sosta, essere certi del recupero, e non rischiare. E così quella di Udine potrebbe rivelarsi l'ultima partita di Puggioni, che si è dimostrato un 'dodici' più che affidabile, verrebbe da dire determinante: l'estremo difensore tornerà in panchina dopo 18 gare consecutive, 12 dello scorso campionato, 6 in quello in corso.

Nel frattempo Viviano, per cementificare ulteriormente il rapporto con Genova, è pronto ad un investimento in zona Piscine di Albaro, a Genova: secondo Il Secolo XIX aprirà un locale di ristorazione con un amico, segno che la famiglia Viviano da Genova non è intenzionata ad andarsene. Anche perchè a dirlo era stata la stessa compagna del portierone: "Emiliano finirà la carriera a Genova". Per il momento, intanto, è pronto a tornare protagonista.