Giovane, bello, forte e talentuoso: il gioiellino di casa Sampdoria Patrik Schick ha tutte le carte in regola per trasformarsi in un vero e proprio Principe Azzurro. Per il momento, il giovane attaccante doriano, premiato come miglior talento ceco del 2016, studia da 'grande' e lo fa con la maglia blucerchiata addosso, nonostante le tante voci di mercato che lo hanno accostato con grande frequenza a svariate squadre, in particolare all'Inter.

"È stato un anno interessante" ha raccontato Schick ai margini della premiazione tenutasi a Praga, come riporta idnes.cz "e non è stato facile all’inizio. Non conoscevo la lingua, non conoscevo nessuno, i carichi di lavoro non erano l’ideale. Sono riuscito a dimostrare a me stesso che sono in grado di superare qualsiasi ostacolo. Anche con il mister non è stato facile, ma adesso crede in me".

Inevitabile un accenno al suo futuro: "Il mercato non lo ritengo un argomento importante e poi non è il mio mestiere. Devo focalizzarmi sulle prestazioni in campo, ho un contratto con la Sampdoria e non vorrei parlare di partenze. L’infortunio? Vedremo come mi sentirò nei prossimi giorni, ma non è nulla di serio" riporta Sampnews24.com.