Due indizi che non fanno una prova, ma che potrebbero essere segnali importanti su quello che sarà il mercato del Milan. I rossoneri stanno vivendo un'estate di restyling in mezzo al campo e dopo gli addii certi di Gattuso, Merkel, Van Bommel e Aquilani, nelle prossime settimane lasceranno il Milan Mathieu Flamini e Clarence Seedorf. Il francese è orientato a non accettare il rinnovo al ribasso propostogli da Adriano Galliani (1,8 milioni di euro all'anno contro i 5 che guadagna fino al 30 giugno), l'olandese è ormai ad un passo dal Botafogo. La trattativa è arrivata al rush finale, mancato pochi dettagli da limare, poi Seedorf sarà ufficialmente un giocatore de Fogao. A Rio c'e' stato un incontro tra un rappresentante del giocatore olandese e la dirigenza del club carioca. "Le chance che Seedorf venga da noi sono enormi" ha detto una fonte del Botafogo citata dal giornale sportivo Lancenet.

Con i soli Ambrosini, Montolivo, Nocerino, Muntari e Traoré il Milan sarà costretto a tornare sul mercato e Thiago Alcantara resta sempre nella lista dei desideri. Ariedo Braida, uomo mercato rossonero, ha ammesso ai media spagnoli l'interesse per il centrocampista brasiliano di passaporto spagnolo, che potrebbe essere inserito nella trattativa che porterà Thiago Slva a Barcellona. Galliani ieri ha dichiarato che il centrale brasiliano, al pari di Ibrahimovic, resterà al Milan al 99.9%, ma il Barcellona non ha gettato la spugna. Nelle prossime settimane tornerà alla carica. Con Thiago Alcantara come asso nella manica.