Ieri il suo tecnico al Siena Beppe Iachini ne aveva sponsorizzato l'acquisto per la Fiorentina. Oggi Adrian Calello, intervista in esclusiva a Radio Fiesole, ha risposto:' Ho il passaporto italiano perché sono di origini italiane. - ha dichiarato il centrocampista bianconero toscano .- Sono in prestito a Siena, ma ora sono libero, il mio cartellino è di proprietà di una società. Ci sono tante offerte ma io voglio restare in Italia perché mi piace molto. Mi piacerebbe tantissimo giocare nella Fiorentina, la guardavo quando giocava Batistuta. I viola sono un grande club, sono contento che mi vedano come un giocatore per il futuro. Il mio procuratore mi ha raccontato che ci sono stati contatti con la Fiorentina ma non c´è nulla di concreto ancora. Mi piace giocare in un modulo come quello di Montella, Sono contento che Iachini mi abbia consigliato alla Fiorentina, non lo sapevo ma lo ringrazio. Lui è un grande allenatore. Ringrazio il Siena per avermi dato la possibilità di giocare a Siena. Batistuta? Ricordo la sua potenza, lui era un toro, come persona è un esempio sia dentro che fuori dal campo. Spero di firmare un contratto con la Fiorentina al mio rientro dalle vacanze'.