Sampdoria-Spal

Gomis 6,5: perde sistematicamente tempo sin dal 10' minuto su ogni rinvio, ma è provvidenziale a neutralizzare un diagonale di Ramirez da posizione davvero molto pericolosa. Bravissimo anche ad anticipare in tuffo Barreto. Non può nulla sui due gol di Quagliarella.

Salamon 6: tanto fisico per il centrale polacco, che sfrutta tutti i suoi centimetri per anticipare gli attaccanti doriani, orfani dei muscoli di Zapata.

Vicari 6: perfetto nel primo tempo, più in difficoltà nella ripresa. Fin quando resta in campo, però, la Spal non subisce reti.

(dall'81' Oikonomou 5,5: entra per reggere l'assalto al fortino, anche se con poca fortuna).

Felipe 6: sfiora il vantaggio con un gran colpo di testa al 35', solo un gran volo di Viviano gli nega la gioia del gol. Usa tutto il suo mestiere per arginare Quagliarella.

Lazzari 5,5: si preoccupa principalmente di contenere Praet. Nel secondo tempo, quando esce Strinic, trova più spazio, ma non riesce a sfruttarlo.

Schiattarella 6,5: corsa continua a centrocampo, e tanta esperienza per un onesto mestierante. E' l'ultimo ad arrendersi.

Viviani 6: ha personalità, e si vede. Non risparmia le entrate decise, verticalizza bene in un paio di occasioni. Giocatore che merita di essere seguito, la sua partita viene monitorata con attenzione dagli uomini mercato doriani che lo hanno messo nel mirino. Sfortunato e ingenuo in occasione del rigore, l'errore gli costa mezzo voto.

Grassi 6,5: ordinato, diligente, sempre molto tranquillo anche nelle fasi più concitate del match.

(dal 71' Mora 6: entra per dare vivacità alla corsia mancina della Spal, e anche per contenere Bereszynski appena entrato e quindi più fresco).

Mattiello 5,5: vale lo stesso discorso fatto per Lazzari, anche se il numero 14 biancoazzurro ha più spazio sulla sinistra dove si trova spesso ad affrontare Barreto. Non riesce a creare grossi pericoli.

Antenucci 6: con un bell'inserimento libera il destro di Viviani. Spesso arretra quasi in posizione di rifinitore. Splendido l'aggancio che lo libera da solo davanti a Viviano, ma in numero 2 blucerchiato è strepitoso e gli nega il gol dello 0-1. Dei due interpreti offensivi di Semplici, è il più vivace.

(dall'87' Paloschi s.v.)

Floccari 5,5: attorno all'ora di gioco si divora una buona opportunità calciando alle stelle da dentro l'area doriana. Nel resto dell'incontro si vede poco.

All. Semplici 6,5: la sua Spal gioca un gran primo tempo, ordinato e diligente. La squadra di Ferrara fa molta densità a centrocampo, narcotizzando le iniziative doriane. Nella ripresa la squadra estense fatica di più perchè la Samp alza il baricentro, ma la Spal porta la gara sullo 0-0 fino al 90'. Punito da un episodio, il mister fiorentino ha dimostrato però di avere idee chiare e buona organizzazione.