"La situazione è sempre la stessa: sono favorevole allo stadio, non sono favorevole alla costruzione di un quartiere di uffici". Paolo Berdini, assessore all'Urbanistica del comune di Roma, ai microfoni di Teleroma 56 rilancia la sua posizione sul nuovo stadio della Roma. "E' anche una turbativa di mercato nei confronti di costruttori che hanno acquistato delle aree edificabili e che ora vengono scavalcati da questa corsa affannosa. Da due anni ci sono 100 persone del comune costrette a lavorare su un progetto che non è essenziale per la città. Sulle famose torri io non torno indietro".