Wojciech Szczesny, portiere della Roma ma di proprietà dell'Arsenal, ha parlato ai microfoni del The Guardian. Queste le sue parole: "L’unica cosa di cui sono sicuro al momento è che non voglio più stare a guardare. Sono rimasto spesso fermo per 5 anni. A volte ho giocato meglio, a volte peggio, qualche volta sono stato fenomenale, altre volte ho fatto schifo. Fai dei passi avanti e degli altri indietro, ma non va bene per te e per la tua testa fare sempre su e giù. Voglio provare a restare in alto con la mia qualità e con le decisioni che prendo. Ho 27 anni, sono al top della mia carriera, ma posso ancora migliorare e sento che mi aspettano grandi cose. Quando lasciai l’Arsenal le prime sensazioni furono davvero dolorose. Ora so che probabilmente è la miglior cosa che mi sia mai capitata. Da questi due anni a Roma mi porterò via il fatto di essere cresciuto come portiere. Sono salito di livello e ho appreso nuove cose, non ho più quella foga che avevo quando ero giovane. Non che non senta più quella foga, ma tatticamente sono più consapevole di quando essere coinvolto oppure quando devo lasciare il lavoro ai difensori".