Buon compleanno Paulo Dybala... ma niente regalo, quello lo devi fare tu alla tua Juve. Già, sua, comunque vada, anche nei momenti bui. Sì, perchè la Juve o ha scelto ora e per il futuro, con quel 10 consegnatogli con decisione, con obiettivi chiari e con volontà precise, sulla scia della grande storia, ma anche di quella recente, con i casi Tevez e Pogba come esempi da cui staccarsi, in quanto partenti. La prima volta con le nuove responsabilità, il numero appoggiato sulle spalle come un tocco magico che trasforma, che fa crescere, che lancia verso il successo. 12 gol nelle prime 8 partite, poi la frenata, brusca, improvvisa e "immotivata". La Juve non si ferma, Dybala sì, ma di lui ha bisogno. La testa pesa, l'astinenza inizia a farsi lunga, ma ora le distrazioni - leggasi Nazionali - sono finite. C'è Messi, ma non con questi numeri. Come ripartire?

ASTINENZA, MESSI E RIMEDI: CONTINUA SU ILBIANCONERO.COM