La storia del calcio è contrassegnata non solo da gol mirabolanti, ma altresì da parate indimenticabili, e non sempre intese in modo positivo. È il caso degli errori commessi da Joe Hart in Torino-Inter, gara terminata 2-2. Dopo il vantaggio dei nerazzurri con Kondogbia, i granata avevano rimontato con Baselli e Acquah, per poi subire il gol di Candreva. Le reti messe a segno dall’Inter, sono però influenzate fortemente da due papere del portiere del Torino: nel primo caso Hart non ha trattenuto un tiro lento, nel secondo si è trattato di un’uscita propriamente detta “a farfalla”. 

BUFFON - Giocatore di grande esperienza, Hart ha militato in club importanti, ed è portiere della Nazionale inglese, eppure errori così capitano nel calcio. Quante volte si è assistito a papere provenienti anche da portieri di rilievo? Nella Serie A lo stesso Gianluigi Buffon, ha commesso papere che in molti faticano a dimenticare. Basti pensare a Juventus-Lecce del 2011/2012, che con il “passaggio” di Buffon a Bertolacci nel finale, finì 1-1, e posticipò così la vittoria del primo scudetto di Conte da allenatore. 

NEUER - Alla lista di “grandi portieri” che ogni tanto possono vivere una giornata negativa, si aggiunge anche Manuel Neuer. In Arsenal-Bayern Monaco (stagione 2015/2016) il tedesco si rese protagonista nel 2-0 subito dal Bayern. Prima il miracolo su Walcott, poi l’errore madornale, con l’uscita completamente a vuoto in cui manca il pallone.

DIDA - Facendo un passo indietro nel tempo, si pensa al grande portiere brasiliano Dida, e alla partita Leeds United-Milan giocata nel settembre del 2000. Tra i pali rossoneri, commise una disattenzione gravissima all’88’, e arrivò così il gol di Bowyer e la conseguente sconfitta del Milan per 1-0. Dida parò il tiro, che gli scivolò tra i guantoni rimbalzando all’interno della linea di porta. 

CASILLAS - Che dire invece di Iker Casillas? Nonostante sia stato per anni il miglior portiere del mondo, dividendo il riconoscimento con Buffon, lo spagnolo ha inanellato una serie di papere. L’ultima famosa risale al 18 gennaio 2016, con la maglia del Porto, sua squadra attuale. Casillas, nella partita contro il Vitoria Guimaraes, (che il Porto perse per 1 a 0) parò un semplice tiro a spiovente, ma invece di bloccare il pallone lo regalò all’attaccante avversario che si trovava a un metro da lui, appoggiando la palla in rete.