Dopo la burrasca e i rumors su un addio imminente a causa del procedere a rilento delle trattative di mercato e il discusso sms con cui ha congedato l'attaccante Diego Costa, Antonio Conte e il Chelsea si sono sensibilmente riavvicinati e sono pronti a siglare la pace e con essa il prolungamento dell'attuale contratto. L'ex ct della Nazionale ha avuto ieri un incontro importante col ceo dei Blues Marina Granovskaia, nel corso del quale è stata raggiunta un'intesa per estendere l'accordo fino a giugno 2021 e con un un sensibile ritocco all'ingaggio, che vedrà Conte toccare una cifra vicina ai 10 milioni di euro a stagione. Non è previsto alcun tipo di clausola rescissoria nel caso in cui i rapporti tornassero freddi e l'intesa potrebbe essere presto ufficializzata dopo un incontro tra l'allenatore italiano e il patron del Chelsea, Roman Abramovich. Pronto a fargli i primi due regali sul mercato: infatti sono in arrivo l'attaccante belga Romelu Lukaku dall'Everton e il centrocampista franco-ivoriano Tiemoue Bayayoko dal Monaco oltre al portiere argentino Willy Caballero a parametro zero dal Manchester City di Guardiola, mentre in uscita il centrocampista serbo Nemanja Matic può ritrovare Mourinho al Manchester United.