C'è un Totti che ha lasciato il calcio giocato, ritirandosi al termine della passata stagione dopo 25 anni di carriera tutte con la maglia della Roma. Oggi Francesco fa parte dello staff dirigenziale della squadra che ha amato e difeso per tutta la sua vita professionale. C'è però un nuovo Totti che nella giornata di ieri e ancor più in quella di oggi ha vestito per la prima volta in un torneo ufficiale internazionale la divisa della Roma e si tratta di Cristian (foto twitter LaLiga), il primogenito del Pupone.

DEBUTTO IN SPAGNA - In Spagna a Tenerife sta andando in scena il Torneo delle Promesse organizzato dalla Liga. Un torneo Under 12 a inviti che vede l'elite del calcio mondiale giovanile. Troppo forti il Villarreal e il Barcellona, che hanno imposto ai giallorossi un sonoro 4-0, mentre più alla portata l'Alaves battuto in rimonta per 2-1. In campo, in tutte e tre le gare, è sceso proprio Cristian Totti che ha scatanto fra addetti ai lavori e tifosi presenti la stessa identica domanda: "Ma è il figlio di Francesco Totti?". 

IL PUPINO - Le partite si giocano 7 contro 7 con due tempi da 12 minuti. Fuorigioco solo negli ultimi 15 metri per agevolare lo sviluppo della manovra palla a terra. Cristian, scarpe rigorosamente nere (come quelle che il padre ha indossato per gran parte della sua carriera), maglietta nei pantaloni e un ciuffo biondo sbarazzino ha indossato la maglia numero 9, quella che il Pupone aveva indossato in occasione del primo gol segnato in Serie A. La Roma non ha avuto fortuna, eliminata dal torneo, ma l'emozione di rivedere un Totti con la maglia giallorossa non ha eguali. Riuscirà Cristian a ripercorrere le orme del padre?