Dopo il momento delle lacrime e del cordoglio, si indaga ora sulle ragioni della tragedia che ha tolto la vita a 71 persone e cancellato il Chapecoense: l'ipotesi del carburante finito è sempre più solida, con le registrazioni delle ultime parole del pilota che confermano la tesi. Intanto la Lega di Serie A ha annunciato il minuto di silenzio su tutti i campi e il lutto al braccio.

CARBURANTE FINITO -  Il pilota contatta la torre di controllo dell'aeroporto di Medellin e richiede a più riprese il permesso per atterrare, per via di un guasto elettrico e la mancanza di carburante: questo è quanto si sente dalla registrazione ottenuta dall'emittente W Radio. 

IL COMUNICATO DELLA LEGA SERIE A -  "La tragedia che ha colpito la squadra brasiliana della Chapecoense ha toccato profondamente la grande famiglia del calcio italiano. Un lutto che fatalmente riporta la memoria dei tifosi al tragico schianto di Superga, facendo sentire impotenti le società, gli addetti ai lavori e i calciatori che vivono settimanalmente l'evento trasferta con i relativi viaggi a lungo raggio. La Lega Serie A, inoltre, inviterà le proprie società a scendere in campo nel prossimo turno di Serie A con il lutto al braccio per commemorare le vittime del disastro aereo che ha colpito la Società Chapecoense".