Cesare Prandelli non è più l'allenatore dell'Al Nasr. La decisione da parte del club con sede a Dubai è stata comunicata ufficialmente poche ore fa, dopo le riflessioni susseguenti all'eliminazione dagli ottavi di finale di Presidents Cup per mano del Dibba Al Fujairah, formazione allenata dal brasiliano Paulo Comelli. La squadra guidata dall'ex ct della Nazionale non se la stava passando nemmeno troppo bene nel campionato degli Emirati Arabi Uniti, dove ha collezionato 5 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte e occupa la quarta posizione in classifica con un ritardo di 11 punti dalla capolista Al-Ain.

Per Prandelli si tratta del terzo esonero consecutivo dopo la disastrosa esperienza al Mondiale del 2014 con l'Italia, eliminata al primo turno; dopo Galatasaray e Valencia, anche l'esperienza alla guida dell'Al Nasr è terminata prima del previsto. Arrivato nel maggio dello scorso anno al posto del rumeno Dan Petrescu, Prandelli lascia la panchina a Mourad, che ha diretto l'allenamento odierno.